Alluvione a Praga - Michele Pero, fotografo professionista: fotogiornalismo e reportage per l'editoria
 
Michele Pero, fotografo professionista. Specializzato in fotografia di matrimonio e cerimonia, reportage, riproduzioni d'arte e fotografia pubblicitaria

Alluvione a Praga

La Moldava straripa nell'Europa centrale in seguito alle piogge dell'estate del 2002. Praga viene allagata. Numerosi negozi e abitazioni sono sommersi dalle acque. La gente si rifugia sulla collina e sulle zone periferiche della città. Qualcuno non la racconta…

Nel 2002 mi trovavo per caso in vacanza in Repubblica Ceca. Non avevo intenzione di lavorare ad alcun progetto speciale, così mi ero portato solo una delle mie fedelissime Nikon FE, un paio di obiettivi o tre (20 mm, 50 mm, 85 mm) e una manciata di vecchie pellicole Fuji 1600 a colori, già scadute da un po (erano quello che rimaneva dei giorni in Kosovo, quando ci chiedevano di lavorare con negativo colore…). La sera precedente lo straripamento della Moldava, mi trovavo in casa di un amico a Praga, quando, in un italiano un po stentato, lo sento pronunciare queste parole: "Stanotte si aspetta grande acqua in città!".
L'indomani a stento riuscimmo a trasferirci dal quartiere Zizkov verso Praha 6, presso un altro amico. L'acqua stava salendo a vista d'occhio e le ruote della macchina erano già sommerse quando cominciammo a salire su per la collina. Tuttavia a piedi riuscimmo a ritornare verso la Moldava e a proseguire fino al centro. Ma l'acqua continuava a salire. Passato un ponte, non ricordo quale, fummo costretti a rifugiarci nel parco Letenské Sady fino a sera. Il giorno seguente il fiume cominciò a ritirarsi e le operazioni di pulizia della città iniziarono.
Mio malgrado fui testimone di un altro avvenimento drammatico nella storia di questa città.


Vai alle altre pagine di questa sezione:

<< Torna a Reportage